Find, la collezione moda low cost di Amazon: recensione

Che Amazon volesse lanciarsi nel mondo della moda non è un mistero per nessuno, adesso che ha lanciato Find, non ci sono più dubbi.

Sono anni che il gigante dell’ecommerce stringe collaborazioni con blogger famose e in passato ha persino coinvolto Chiara Ferragni come fashion ambassador.

Ma quest’anno Amazon ha fatto un passo oltre e ha lanciato il suo brand low cost –  Find, appunto – che propone una serie di pezzi di tendenza – classici destrutturati, blazer anni ’90, fantasie floreali – a dei prezzi abbastanza bassi.

Mi sono incuriosita e ho deciso di analizzare alcuni capi Find: prezzi e materiali sono il focus di questa mia recensione che – voglio sottolinearlo – non è sponsorizzata.

Disclaimer: se acquistate qualcosa su amazon cliccando uno dei link che trovate nel pezzo, io percepisco una piccola commissione. Si chiama programma di affiliazione e lo uso spesso quando vi linko dei prodotti che potete trovare su amazon. Il prezzo dei prodotti per voi, ovviamente, resta lo stesso.

Ma adesso, entriamo nel vivo di Find.

I PEZZI DEL VIDEO

Nella home  di Amazon Find trovate questo video in evidenza: analizziamone i capi.

Il trench in pied de poule è in 100% cotone, e appare foderato, quindi dire che sotto l’aspetto dei materiali è promosso. Il prezzo è di 70€, tra i più alti della collezione. (Scheda prodotto Trench)

La t-shirt di ispirazione ciclistica costa pochissimo – 18€ – ha un bel design, ma la boccio perché è 50% cotone e 50% poliestere. I leggings sono altrettanto economici – 12€ – e hanno una buona componente di viscosa, ma francamente sono convinta che in un mercatino rionale se ne trovino di simili, interamente in cotone. Quindi li boccio.

Le scarpe rosse, infine, sono in pelle fuori e fodera sintetica dentro, quindi mi sento di bocciarle. Anche perché le scarpe in vernice sono più dure rispetto a quelle normali e la caratteristica si accentua quando si tratta di marchi low cost. Insomma, se volete comprarle, assicuratevi di mettere nel carrello anche dei compeed. Le scarpe le trovate qui.

FIND: GLI ALTRI CAPI IN EVIDENZA

La giacca di punta della collezione, il blazer over a quadri (qui il prodotto)
Possiamo chiamarlo il simbolo di Find, visto che il pezzo più di tendenza di questa stagione.

Purtroppo, la composizione parla da sola. 64% poliestere, il restante viscosa (cioè cotone). Un po’ troppo sintetico, per intenderci. E, si sa, quando c’è troppo caldo con il poliestere si puzza, e quando c’è freddo non è di alcun aiuto.

Stessa sorte tocca ai pantaloni abbinati al blazer: taglio “a sacchetto” cioè con una cintura tono su tono abbinata, anche i pantaloni sono per gran parte sintetici.

Sembra andare meglio con jeans e t-shirt, che sono in 100% cotone. I jeans a taglio largo, in particolare, hanno un bel design e un prezzo abbordabilissimo: 40 euro

Bocciato il vestito kimono con stampe di ispirazione orientale. Seppur l’effetto sia bello e il capo sia in linea con i trend autunno – inverno, il fatto che sia 100% poliestere lo fa essere un grosso NO.

Anche la camicia destrutturata contiene una percentuale irritante di poliestere (il 65%) il che significa che il rischio “pezza e puzza” sotto l’ascella è dietro l’angolo.

I VESTITI FIND

Andando alla ricerca di altri pezzi di tendenza, troviamo un tubino rosso interamente sintetico e inizio seriamente a scoraggiarmi.

Comincio ad aprire dei capi random e trovo qualcosa di confortante. Ci sono abiti in viscosa, come quello grigio con il nodo in vita, il vestito bianco a quadri e un abito lungo nero con spacco. I prezzi sono davvero abbordabili, intorno ai 20 euro.

LE SCARPE FIND

Anche in questo caso, aprendo a caso alcune schede prodotto, trovo degli aspetti negativi e altri positivi.

L’esterno della maggior parte delle scarpe è in pelle, mentre l’interno è sempre in materiale sintetico e la suola in resina.

La pecca più grande, qui, è proprio il rivestimento interno in materiale sintetico, che non facendo traspirare il piede, può causare cattivi odori. Per un giudizio più completo dovrei vederle dal vivo, chiaramente, ma non mi sembrano il massimo della morbidezza. Il prezzo medio delle scarpe amazon Find è di 45 euro.

GIUDIZIO FINALE: COSA NE PENSO DI FIND

La collezione find by Amazon è… promossa con riserva.

Troppi pezzi sono completamente o in buona parte sintetici, lo stile non è particolarmente memorabile – alcune cose sembrano scopiazzate da Zara e Mango, il che è tutto dire.

Cosa promuovo? Sicuramente il fatto che – armandosi di pazienza – si possano trovare dei pezzi basici in cotone o viscosa che, rispetto a Zara e co. hanno il vantaggio di essere recapitati a casa vostra in una giornata (se siete membri di amazon Prime). Promuovo anche l’assortimento di jeans: pur non essendocene 1000 modelli, ci sono le forme e i colori principali e il modello più caro costa 40 €.

Mi astengo invece dalle considerazioni etiche che derivano dal come dei capi di abbigliamento possano costare così poco, perché il discorso è lungo e complesso e non basterebbe un post per discuterne. Ovviamente, non sono un’ipocrita e anche io compro abbigliamento low cost, non avendo ancora scoperto l’albero dei soldi. Ma cerco sempre di stare attenta, nei limiti dei miei budget.

E a proposito di budget, fino al 9 ottobre, usando il codice FIND20 avrete il 20% di sconto su un acquisto minimo di 40 euro.

Ma adesso, veniamo a voi.

Cosa ne pensate di Find? Per voi è un sì o un no? Ditemelo nei commenti del post, su Facebook o su Instagram!

2 Comments

  • Monica ha detto:

    Ciao Simona. Il vestito kimono mi tenta….trovarlo in seta a 35 Euro e’ difficilino…bisognerebbe vedere come cade ed il taglio…mah

    • simonamelani ha detto:

      Guarda, per me è un grosso no. Piuttosto vai da Oysho e ti compri una vestaglia uguale, ma in cotone. Il poliestere è inutile per me… E comunque se ti fai un giro in qualche negozio vintage secondo me qualcosa trovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *