La rivolta delle top model: tutte contro “l’armadillo”

Non ci stupisce che Lady Gaga le abbia scelte per il video di Bad Romance. Solo una come lei può portare con disinvoltura (?), anche se solo per pochi minuti, le scarpe armadillo di Alexander Mc Queen.

Per il resto, neanche lo stilista si è fatto troppe illusioni: queste sono scarpe da passerella e non sono neanche entrate in produzione per la vendita. Chi, tra noi potrebbe portarle? A parte il fatto che pesano un’accidenti, se io le vedessi indosso a qualcuna per strada, penserei che la signora in questione stia… lavorando.

Le scarpe armadillo sono alte 30 centimetri. E scusate se è poco.

Ma Alexandere Mc Queen non si aspettava certo che a ribellarsi sarebbero state proprio le top model, in genere abituate ad indossare qualunque cosa.

Ma a quanto pare, l’armadillo è troppo. In particolare l’australiana Abbey Lee Kershaw e le russe Natasha Poly e Sasha Pivovarova si sono rifiutate di indossare le famigerate scarpe, perché calzature del genere rappresentano “un assalto alla integrità non solo dei nostri piedi, ma di tutto il nostro corpo”.

In effetti, per chi con il corpo ci lavora, non deve essere bello correre il rischio di riempirsi di lividi. O l’idea di cadere al centro della passerella. Ma di boicottaggio vero e proprio non si era mai parlato. Che dire? Anche le top scoprono il sindacalismo.

    1 Comment

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *