Milano Moda Uomo: le sfilate a casa tua

Non essendo un pezzo grosso dell’ambiente ma solo una povera fashion blogger, nessuno mi ha invitata alle sfilate milanesi. Ma grazie allo streaming web io e le mie amche ci siamo godute alcune sfilate della settimana della moda uomo milanese comodamente sedute in poltrona, commentando allegramente gli abiti su MSN, ognuna a casa sua. Magra consolazione, ma grande soddisfazione.

Dolce & Gabbana ci hanno portato a spasso nel tempo con una collezione che ricorda la Sicilia della prima metà del Novecento affiancata da una botta di tecnologia che schiaccia l’occhio alla moda imperante dei reality. I maxischermi proiettavano il backstage dello show, rendendoci guardoni fino in fondo (se ci pensate io, da uno schermo guardavo un altro schermo).

Burberry non ha proposto solamente lo streaming ma ci ha dato la possibilità di commentare tramite account twitter o facebook la sfilata. Chi l’ha fatto – come me – si è ritrovato immerso in commenti provenienti da tutto il mondo, dall’Australia alle Filippine, da New York a Parigi. Veramente una bella esperienza.

Miuccia Prada, a livello tecnologico, ha un po’ deluso: un player troppo piccolo sulla home, l’impossibilità per chi usa Chrome di visualizzarlo e un po’ di difetti di trasmissione hanno penalizzato lo show che dal vivo deve essere stato straordinario. A fare capolino, durante la sfilata, persino alcuni pezzi della collezione donna.

Per i giudizi sulle collezioni e le impressioni su Wardrobe dovrete aspettare un paio di giorni. Se avete un disperato bisogno di speciali, andate su Seidimoda e non rimarrete delusi. Se volete sapere i retroscena delle nostre sfilate in poltrona, andate dalla mia amica Sicoola

Nella foto: momento finale della sfilata Dolce & Gabbana. Sullo sfondo, immagini del film Baarìa di Tornatore

    4 Comments

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *