“Modelli d’Italia”: i 150 anni dell’unità nel segno dello Stile

Anche noi abbiamo pensato di celebrare i 150 anni dell’ unità d’Italia, ma a modo nostro è chiaro! Nessuna pretesa di esaustività, solo una carrellata celebrativa, un piccolo tuffo fra immagini, momenti, personaggi che sono impressi nella nostra memoria e che al pari della storia con la “s” maiuscola, hanno reso celebre l’Italia nel mondo e sono una continua fonte di ispirazione per tutti.

 

Franca Florio

Alberto Moravia ed Elsa Morante a Capri negli anni ’40.

Una modella indossa i famosi pantaloni Capri di Pucci negli anni ’60.

le sorelle Fontana a lavoro

Sophia Loren e il suo famoso decolletè

 

Claudia Cardinale

 

Gina Lollobrigida

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gianni e Marella Agnelli sono stati la coppia più glamour del secolo scorso, lui con quel tuffo nudo dalla barca ha dimostrato al mondo intero come l’eleganza sia un modo di essere, non un abito. Il nipote Lapo non ha forse lo stesso savoir faire dei nonni, ma ha un grande istinto creativo e un piglio internazionale.

 

Mila Schon

Vittorio Gassman sulla mitica Vespa

Massimo Girotti

 

 

 

Marcello Mastroianni: se ancora non lo avete letto, vi ricordiamo il nostro lookalike: un inverno nel segno di Mastroianni dedicato al più grande attore della storia del cinema. Nel frattempo guardatelo duettera con la regina della musica italiana, nonchè precorritrice di mode e tendenze: Mina.

 

 

Adriano Celentano 

Raffaella Carrà e l’ombelico dello scandalo

 

 

 

Lo spogliarello della turca Aichè Nanà alla festa di compleanno di Olghina Di Robilant al ristorante Rugantino è ormai leggenda, se non altro per avere ispirato uno degli episodi del capolavoro “La dolce vita”. La festeggiata si è premurata più volte di chiarire come sono andate realmente le cose, ma noi preferiamo sognare quella dolce vita che non esiste più… e quella magica Roma!

 

 

il celebre modello di borsa “baguette” inventato da Fendi

la borsa con cui Gucci ha celebrato la città eterna

Gucci ieri&oggi: una seduzione realizzata con grande maestria!

Luigi Gallo e Giancarlo Giannini nella storica sartoria

Due capolavori dello “scuoltore” della seta: Roberto Capucci

Patty Pravo

 

paninari a Milano negli anni ’80

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gianni Versace: protagonista assoluto degli anni ’80, creatività pura, una bandiera del made in Italy. dopo di lui il diluvio!

 

tiara versace

 

Suo eterno rivale negli anni d’oro della moda King George!

 

 

un’immagine del capolavoro “baaria” di Giuseppe Tornatore

Questo filn non può che richiamarci Dolce&Gabbana che del fascino della sicilianità hanno fatto il marchio d’origine della loro moda: hanno creato un universo estetico arcaico e moderno, sensuale e ruvido, elegante ma anche spregiudicato.

 

 

Un dialogo sempre continuo quello fra cinema e moda per i due stilisti: così Marpessa posa come una “sedotta e abbandonata” Stefania Sandrelli.

 

 

Miuccia Prada invece è la traghettatrice verso il futuro: l’ideatrice di un’immagine dell’ Italia inconsuenta, internazionale, che non può adagiarsi sulal gloria di un fascino indiscutibile, ma deve continuare ad alimentarlo e a creare nuove icone. Così nei musei accanto a Michelangelo ecco arrivare uno zainetto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *