Playing with Vincent Couture

Metti che un tardo pomeriggio di giugno ti venga a trovare a casa un designer emergente. E che ti faccia provare i suoi abiti. Metti anche in mezzo l’ossessione del momento – ovvero Instagram – ed un terrazzo un po’ decadente ed ecco che se ne va a farsi benedire il proposito di non fare outfit.

Ma per Vincent Billeci e il suo marchio Vincent Couture non si può non fare un’eccezione. Vincent va controcorrente rispetto alla tendenza che vuole i giovani designer schiavi della mania del minimal a tutti i costi: a lui piace fasciare la donna, dipingendole addosso le atmosfere siciliane.

Questo “servizio” non era previsto: primo perché io sono quanto di più lontano ci possa essere da una modella o sedicente tale, secondo perché è nato tutto per gioco, con un “dai facciamo due foto con l’iPhone”. E ci siamo divertiti moltissimo, anche perché le mie vicine di casa hanno ben pensato di fare da pubblico.

Vincent Billeci promuove le sue creazioni sulla sua pagina ma è anche un blogger: su L’Homme Moderne si parla di moda uomo a 360 gradi e si analizzano le collezioni maschili e i trend con un occhio che non lascia spazio alle improvvisazioni.

Questi sono solo alcuni degli abiti che Vincent ha scelto di farmi indossare e, onestamente, non so scegliere quale sia il mio preferito. Sicuramente, non vedo l’ora di indossarli ancora, ancora e ancora. Sono una fanatica del pizzo, specialmente colorato.

(si, lo sgrassatore dietro è una scelta artistica se è quello che vi state chiedendo :D )

    7 Comments

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *