Vivienne Westwood, l’atletico gentleman [MilanoModaUomo SS 2012]

 

Su note degne del migliore cinema peplum ecco marciare dalla prossima primavera/estate l’uomo Vivienne Westwood. Le Olimpiadi di Londra 2012, per un marchio che da sempre ama giocare con tutto ciò che connota la società inglese, diventano un’occasione da celebrare entusiasticamente con deliziose t-shirt stampate, ma anche un motivo d’ispirazione che lancia una profonda sfida: costruire il guardaroba adatto a tutte le occasioni di un gentleman sportivo.

 

 

 

Chiaramente da Vivienne Westwood la banalità non esiste, per cui che si tratti di un look casual o formale, l’inconsueta capacità di mixare tessuti, lavorazioni, disegni e capi della più classica tradizione sartoriale inglese all’eccentricità e originalità, prende il sopravvento e va di scena un vero spettacolo a cui hanno fatto da sfondo le sculture dell’artista Lodola. Chiaramente tutto ciò aggiunge amarezza alla disavventura che abbiamo avuto con Poste Italiane: l’invito alla sfilata a cui non sapevamo di essere stati accreditati è arrivato solo mercoledì!

 

 

 

La silhouette morbida e fluida dona freschezza e disinvoltura agli abiti da indossare o con camicie aperte o con maglie a V; righe e quadretti di tradizione inglese si mischiano tra pantaloni e giacche; le stampe riprendono l’iconografia antica delle Olimpiadi e intendono celebrare quella Grecia classica culla della civiltà occidentale, l’idea e lo spirito nobile di un atleta, e prima di tutto un uomo di sani principi, che anela ad essere incoronato con l’alloro per le proprie fatiche e il proprio lavoro. Non è l’immagine metrosessuale a cui altri stilisti c’hanno abituato con i loro riferimenti al mondo dello sport, ma è un approcio più intellettuale, significativo.

 

 

 

Ai piedi sandali che richiamano i calzari greci o mocassini che sembrano piuttosto delle ballerine da donna. Con i pantaloncini corti e le sneakers la calzetta è esibita con orgoglio.

 

E per i saluti finali ecco comparire in passerella anche Andreas, il direttore creativo della linea uomo, che per la prima volta ha accettato di vedere riconosciuta la sua partnership con la divina Vivienne, raggiante come sempre!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *