Milano Moda Donna, la nostra quarta giornata [speciale sfilate SS 2012]

Una mattina tranquilla passata a riordinare le idee e i percorsi da fare, ancora un po’ stanchi per il tour de force che ci siamo auto-imposti la sera prima. Ma il lungo aperitivo da Piazza Sempione per la presentazione della capsule collection firmata Aquilano.Rimondi non potevamo perdercelo.

Pranzo in Camera della Moda con gli altri blogger, poi in navetta verso la sfilata di Frankie Morello, omaggio all’Italia e ai suoi simboli in chiave ironica. Modelle con giganteschi orecchini dorati con la Penisola al centro, zaini in spalla e si parte in giro per l’Italia: torri di Pisa stampate su abiti lunghissimi, il Colosseo diventa una cintura dorata, la sagoma del Duomo montata su un cerchietto. Giudizi divergenti tra me e Andrea… indovinate a chi è piaciuta?

Il mio microblogging lo trovate, come sempre, su Milano Moda Live, il blog del corriere.it dedicato alle sfilate.

Il pomeriggio lo abbiamo passato alla splendida presentazione di Giuseppe Zanotti Design – nei prossimi giorni vi racconteremo con calma la collezione – dove abbiamo fatto un po’ di incontri e ammirato i tacchi vertiginosi – che, decisamente, mi servono – e la linea dedicata all’uomo.

Abbiamo beccato La Pina con gli orecchini di Frankie Morello, Giuseppe Zanotti – “Ma lo sai che somigli a Malika Ayane?” – e Suzy Menkes con il suo taccuino, su cui disegnava le sagome delle scarpe.

Poco prima di andare, io e la mia voce da papera abbiamo fatto due chiacchiere con Sara, responsabile della comunicazione digitale di Zanotti, che mi ha chiesto qualche impressione sulla collezione e sul rapporto delle donne con le scarpe.

La giornata si è chiusa meravigliosamente con la realizzazione di un altro, piccolo sogno. Assistere alla sfilata di Emilio Pucci per corriere.it è stata davvero un’esperienza da ricordare. Le gitane chic di Peter Dundas che sfilavano a un metro da me con le loro gonne ampie e il pizzo mi hanno rapita. Così come per la sfilata D&G, mi sono emozionata, lo ammetto.

 

Ho fatto “qualche” foto, ebbene si. Le trovate su Facebook, sulla pagina di The Wardrobe. Mi scuso per la qualità di alcune foto, sono scattate con l’iPhone. Ma a me piace così. Sono una fashion geek, non posso farci nulla.

 

    2 Comments

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *