C’N’C Costume National, post punk, new tech [speciale sfilate FW 2012-2013] #MFW #TIMYoung

cnc-sfilata-autunno-inverno-2012-2013

 

“Per la collezione C’N’C CoSTUME NATIONAL ho pensato ad una donna in una metropoli virtuale che mischia liberamente streetwear e eveningwear” così Ennio Capasa descrive in poche ma significative parole la donna C’N’C, definendola “post punk, post chic ma assolutamente tecnologica”. c-n-c-costume-national-autunno-inverno

 

Blu, nero, bordeaux, grigio, argento gli unici colori ammessi per questa bellezza algida che alterna parka e biker, vernice e pelliccia, cappucci esagerati e pantaloni skinny. Il fiore all’occhiello della collezione è la ricerca dei materiali come i tessuti spalmati e adesivati o la vernice dei capispalla che si trasforma in un vero e proprio specchio nel quale la metropoli si riflette.

 

c-n-c-costume-national-autunno-inverno-2012-2013

 

Le borse sono pochette di vitello inserite in buste di pvc: perché, del resto, indossare una maxibag quando alla donna tecnologica basta un iphone per portarsi dietro un mondo?

 

 

Capasa abbandona i colori brillanti, con i quali ha vestito Emma Marrone durante il festival di Sanremo, per una palette minimale. Ma non abbandona la sua testimonial, ospite d’onore alla sfilata e circondata dai fotografi poco prima dello show.

 

foto di passerella: Vogue.it

Questo post è stato realizzato in collaborazione con TIM, partner di Camera Nazionale della Moda Italiana. Potete seguire il live delle sfilate su Twitter (@TIM_Official e @simonamelani) seguendo l’hashtag #TIMYoung. Altre foto e video esclusivi della FashionWeek sulla pagina facebook di TIM.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *