Written by 12:45 MODA • 4 Comments

Lookalike: Sophia Loren

anni

Colpi di bacino in grado di scuotere il perbenismo cattolico, una pietra scagliata contro la camionetta degli Americani e le ingiustizie della Storia, l’ironia che fa dimenticare le sinuose curve durante uno spogliarello, la solitudine di un bacio rubato ad un vicino di casa omosessuale in una giornata particolare, la gioiosa e urlata doppia B nell’urlare Roberto alla cerimonia degli Oscar, l’inconfondibile camminata con cui ha attraversato metri di pellicola e la storia del cinema. Queste sono solo alcune delle storie che ci legano a Sophia Loren, probabilmente l’artista italiana più famosa del Novecento. A cinquanta anni dall’Oscar per “La ciociara” (il film è però del 1960) anche la moda le rende omaggio, benchè in realtà il suo essere simbolo stesso dell’italianità e della bellezza mediterranea ne ha fatto un riferimento imprescindibile.

La collezione primavera/estate di Dolce&Gabbana ha sfilato sulle note di “Mambo italiano” nella versinoe incisa dalla stessa Loren: indimenticabile nel suo vestito rosso, il suo seno prosperoso e i capelli raccolti mentre balla con l’impacciato Vittorio De Sica in “Pane, amore e..”. Lo spogliarello di “Ieri, oggi, domani” conserva invece tutta l’eleganza di una scena che celebra sì la bellezza di questa grande attrice, ma ne fa una cornice comica, non è l’artefatto spogliarello di una diva, sembra quasi domestico, reale, non a caso fu improvvisato sul set. Forse è proprio questa la caratteristica che più di ogni altra distinse la Loren dalle altre dive italiane dell’epoca: Gina Lollobrigida, Claudia Cardinale, Silvana Pampanini, Silvana Mangano, tutte belle, brave, internazionali, ma meno “familiari”.

“Tu vo’ fa l’americano” canta la Loren in “La baia di Napoli”, lei diva in America lo è stata e lo è: non esiste sua apparizione senza che non scatti la standing ovation, persino nel film canadese “Le invasioni barbariche” è citata dal vecchio protagonista in fin di vita come il suo primo amore cinematografico e in fondo come dargli torto? Quello per Sophia è un amore speciale.

(Visited 3 times, 1 visits today)
Close