Written by 11:00 MODA

I’m in love with… ÆLYT, luxury shoes

aelyt

aelyt

Ho conosciuto Stefano Parrella, una delle due anime di Ælyt su twitter, per poi darci appuntamento per un caffè. La sua, e quella del suo socio Alessandro Ceruti, è una di quelle storie di giovani appassionati e capaci che riusciranno a cambiare il nostro Paese in meglio. Me ne sono convinta mentre Stefano mi raccontava la passione con la quale realizzano le loro calzature esclusive. E mai come questa volta, l’aggettivo è azzeccato: accanto all’altissima qualità dei materiali e i processi artigianali che sottendono alla realizzazione di ogni singolo paio di scarpe, ognuna di noi ha la possibilità di personalizzare al 100% ogni modello.

aelyt

Stile ed eleganza on demand anche se – puntualizza Stefano – “ci permettiamo sempre di dare consigli a chi vuole esagerare con l’altezza dei tacchi o con le stravaganze: le scarpe sono segno di personalità ma devono anche poter essere indossate ed essere comode”.

Stiletto, plateau, ballerine, ma anche sneakers per lui e per lei: la collezione SS 2012  di Ælyt è abbastanza vasta e vanta una collaborazione con Silvia B., che ha creato i tre modelli Topazio, Rubino e Ametista.

aelyt

Il simbolo di Ælyt è una coppia di ali, una sorta di firma che Stefano e Alessandro mettono sul tallone delle scarpe da loro realizzate, perchè è importante avere i piedi per terra ma senza mai dimenticare che l’immaginazione è sempre in grado di farci volare in alto.

more info: www.aelyt.com

(Visited 85 times, 1 visits today)
Close