Written by 09:00 MODA • One Comment

I’m in love with…i costumi Rubinacci

costumi rubinacci

Meno capi è necessario indossare, maggiore è il rischio di commettere errori. Così accade in spiaggia dove gli uomini spesso sembrano avere perso il senso della misura: quella fisica, dato che si strizzano spesso in costumi aderenti o a slip; quella anagrafica, visto che uomini di mezz’età, con la pelle non più fresca, si denudano senza vergogna.

Non tutti sono dotati del senso dell’elganza di Luca Rubinacci, fotografato dall’occhio di Scott Schuman sulle spiagge di Rio de Janeiro con lo stesso aplomb di quando compare con i suoi bellissimi abiti e cravatte me sui marcipiedi di Milano; magari scegliere uno dei costumi (rigorosamente modello boxer) disponibili sull’e-commerce della celebre sartoria Mariano Rubinacci (ve ne avevamo parlato alla sua apertura) è un’ottima soluzione.

L’universo Rubinacci è classico ma non conservatore, esprime uno spiccato gusto italiano per i colori e usa sempre l’ironia che si traduce nelle stampe di questi irresistibili costumi: le mucche pop, i teschi smettono di essere dark, gli ippopotami e le scimmie come le immaginavamo da piccoli, disegni infantili e fiori. Esistono sia i modelli lunghi 35 cm che 39, così ognuno potra scegliere la misura più consona alla propria altezza ed evitare l’effetto ragioniere Fantozzi; il prezzo è davvero interessante, specie se si considera l’alta qualità che contraddistingue i prodotti Rubinacci.

Mi premuro solo di avvisarvi delle controindicazioni: dopo che avrete sfogliato la gallery di tutti i costumi vi semberà di sentire, come il povero Ulisse, il richiamo di una sirena, avrete la sensazione di immergervi nelle azzurre acque di Capri, sentirete il profumo della costiera amalfitana, o di qualsivoglia spettacolare località del Mediterraneo.


(Visited 113 times, 1 visits today)
Close