Ringly, wearable tech in versione gioiello

ringly-anello

Si chiama Ringly e fa parte del filone della wearable tech di cui sentiamo sempre più parlare. In sostanza è un anello – dall’estetica forse discutibile, ma stiamo parlando di americani – che vibra e si illumina quando ricevete una notifica o una telefonata. Ovviamente, attraverso l’app correlata potete impostare i servizi per i quali volete ricevere un alert.
Ad esempio, Ringly può vibrare quando la vostra auto Uber sta per arrivare o quando “lui” vi ha mandato un messaggio su WhatsApp. O quando ricevete una mail.

Pensandoci, può essere una soluzione sia per chi ha sempre il telefono tra le mani con l’ansia di notifiche, mail e telefonate, sia per risparmiare batteria (avete presente la situazione “magari-mi-ha-scritto-ma-mi-sono-persa-la-notifica-controlliamo-dai” che vi fa accendere il telefono ogni 5 secondi e devasta la durata della batteria?).

Una rassicurazione: ad illuminarsi non è la pietra – quindi niente effetto “Mistero della Pietra Azzurra” – ma un piccolo foro che si trova su un lato della montatura dell’anello, con 5 luci diverse. Le tipologie di vibrazione sono 4.

Attualmente si può solo effettuare un pre – order al prezzo di 195 dollari (poco meno di 15o euro) per i modelli in onice, zaffiro rosa, pietra di luna e per la limited edition al quarzo. Sensibilmente più cara la versione Smeraldo (260 dollari, quasi 200 euro). La montatura è placcata in oro 18k.

Ecco il video che mostra il funzionamento. Ed espone un concetto interessante: non “sii sempre connessa” ma “lascia perdere il telefono, ricevi notifiche solo per le cose importanti”.

Voi lo comprereste? Per approfondimenti su Ringly, date un’occhiata al sito.

    2 Comments

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *