Written by 12:11 MODA

Una giornata “in Transitions”

andra vigneri

IMG_1756

Ogni nuovo mattino, uscirò per le strade cercando nuovi colori“, così scriveva Italo Calvino.  Se la scienza ha dimostrato che sono 3 i colori primari, dalle loro combinazioni nascono milioni di sfumature percepite dall’occhio umano, e una gamma indefinita di colori, pare, sia proibita ai nostri sensi.

Dal rosa shocking di Barbie, passando per il gioioso arcobaleno dell’illustratore Andrea Tarella, per concludere con gli accecanti raggi di sole che si posano sui succulenti piatti serviti in un giardino d’inverno, la Transitions Experience che ho vissuto ormai un paio di settimane fa, è stata una delizia per gli occhi. Una mattina costruita attorno al colore come esperienza totalizzante per scoprire la magia delle lenti Transitions che mi hanno accompagnato nei 3 diversi momenti.

IMG_1688

IMG_1655

Le lenti dinamiche si adattano perfettamente ai cambiamenti di luminosità scurendosi in presenza di raggi UV, eliminando il fastidioso riverbero, l’affaticamento degli occhi, e senza costringere al noioso cambio di lenti chiare/scure chi porta gli occhiali. Un’alternativa intelligente alle tradizionali lenti chiare graduate, dal momento che le Transitions sono compatibili con ogni tipo di montatura.

IMG_1740

Nelle buie stanze del Mudec, tra i variopinti abiti e accessori delle oltre 400 Barbie protagoniste della mostra dedicata ad una delle icone americane per eccellenza (concluderete la visita con la piena convinzione che: life in plastic is fantastic!!!), o di fronte agli acquerelli di Andrea Tarella, nell’arduo tentativo di realizzare uno sfondo arcobaleno simile a quello che l’illustratore ha realizzato per il catalogo di Transition, ho testato i vantaggi e le comodità di queste speciali lenti, immortalate in 2 splendidi ritratti: unica lente, doppio effetto.

IMG_1854

IMG_1983

 

Andrea Vigneri 3

Transitions colours

Transitions luce

Le lenti Transitions sono proposte in 3 diverse colorazioni, adattabili ad esigenze, modelli, volti e personali gusti: grigio (riduce uniformemente l’intesità della luce all’aperto, marrone (aumenta i contrasti con una tonalità più calda), verde grafite (migliora la percezione dei colori reali). Ricordate Hume? Esiste solo ciò che percepiamo, vogliamo quindi negarci le bellezza dei colori?

Photo credits: Francesca Pignatelli

Illustrations: Andrea Tarella

(Visited 67 times, 1 visits today)
Close