Lady Gaga, l’evoluzione del suo stile

Che vi piaccia o no, Lady Gaga è una delle artiste più complete del panorama musicale degli ultimi 20 anni. Venuta alla ribalta con Just Dance, primo singolo che ha preceduto l’album The Fame e nel cui video in cui rende omaggio a David Bowie con il suo look, Lady Gaga ha sfornato un successo dietro l’altro, dimostrandosi un camaleonte in fatto di stile e di musica.

Dall’iconico look di Bad Romance in cui indossava le famigerate Armadillo Shoes di Alexandre McQueen a Telephone, video ultra pop in collaborazione con Beyoncé, Lady Gaga ci ha abituati a cambiamenti di look continui. L’avreste mai detto che la donna che si presentò sul red carpet vestita di carne cruda avrebbe duettato con Tony Bennett?

Da quando collabora con “l’ultimo crooner”, con il quale è stata anche protagonista della campagna natalizia 2014 di H&M, Lady Gaga ha abbracciato uno stile decisamente più glamour e maturo, ha detto addio agli eccessi e alle pulsioni autodistruttive e sta utilizzando la sua fama per costruire qualcosa di concreto.

Durante la cerimonia degli oscar 2016, Lady Gaga si è esibita in una commovente performance. La sua canzone “”Til it happens to you” è dedicata a tutte le vittime di abusi sessuali nei campus universitari americani e ha puntato l’attenzione su un fenomeno spesso sottovalutato.

La stessa Lady Gaga ha ammesso di aver subito violenza da giovanissima e di aver deciso di raccontare la sua esperienza per aiutare le vittime a capire che non ci si deve vergognare, che il senso di colpa va eliminato, perché la violenza è sempre colpa dell’aggressore.

Ma non è l’unica battaglia per i diritti intrapresa dalla star: paladina da sempre della comunità LGTB, si è esibita durante numerosi gay pride ed è stata baluardo della campagna per l’abolizione della discriminazione degli omosessuali nell’esercito americano, incarnata dalla famosa espressione “Don’t ask, don’t tell”.

Lady Gaga e la moda

Sono tanti gli stilisti con cui Lady Gaga ha collaborato: da Giorgio Armani, che ha realizzato i look per alcuni video musicali tra cui Alejandro e per il tour The Fame Monster, a Donatella Versace, della quale Lady Gaga è amica personale. Per Versace è anche stata testimonial nel 2014.

Le sue incursioni nel mondo della moda si limitano al ruolo di musa: Miss Germanotta non ha nessuna intenzione di diventare fashion designer, come già hanno fatto le sue colleghe Beyoncé o Gwen Stefani.

Ad attrarla di più è il mondo del beauty. Chi non ricorda il suo famoso profumo che – a suo dire – doveva odorare di sangue mestruale, o la sua collaborazione con MAC Cosmetics?

Lady Gaga, il lato privato

Non è un mistero che da qualche anno a questa parte Lady Gaga abbia abbandonato il suo lato più “oscuro” e autodistruttivo. Miracolo dell’amore, come ha osservato qualche tempo fa Taylor Swift, secondo cui “Lady Gaga is fully living”?

Lady Gaga e Taylor Kinney si sono conosciuti sul set del video di “You and I” nel 2012 e dopo una serie di alti e bassi hanno annunciato il fidanzamento ufficiale nel febbraio 2015, naturalmente su Instagram con tanto di foto dell’anello di diamanti.

Non c’è ancora una data certa per il matrimonio, ma pare che la star abbia delegato l’organizzazione alla madre, per un matrimonio “di famiglia, in stile italiano”. E proprio questo dettaglio ha fatto scatenare i rumors su una possibile location italiana per il matrimonio dei due, in onore delle origini della cantate.

La domanda, in attesa della data, è solo una: chi vestirà Lady Gaga nel giorno delle sue nozze?Molto probabilmente l’amica Donatella Versace.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *