Fashion designer, dimissioni celebri nel 2016

stilisti 2016

 

Se il 2015 è stato l’anno in cui Raf Simons ha lasciato Dior, Elbaz Lavin e Alessandro Michele è diventata la rising star del mondo della moda, anche il 2016 porta con sé delle novità: i fashion designer sembrano scatenati. Trovate le news in ordine cronologico, dalla più recente alla più vecchia.

23 giugno 2016 – Maria Grazia Chiuri verso Dior

La notizia sta rimbalzando in queste ore ed è stata riportata anche da Reuters, che cita fonti interne di Dior. La stilista lascerebbe così il timone della maison Valentino, che regge insieme a Piccioli da quando Valentino si è ritirato nel 2007. Nessuno degli interessati ha confermato o smentito la news che ha fatto breccia nel newsfeed di molti in questo caldo pomeriggio di giugno.

foto via Fashionmag.com

foto via Fashionmag.com

19 aprile 2016 – Calvin Klein annuncia un cambio di strategia creativa

L’azienda ha annunciato il cambiamento che vedrà unificate tutte le linee sotto un’unica strategia creativa. Francisco Costa – direttore creativo della linea donna – e Italo Zucchelli lasciano Calvin Klein.

01 aprile 2016 – Hedi Slimane lascia Saint Laurent Paris

È la notizia dell’anno, insieme al fatto che la maison francese ha cancellato tutte le foto Instagram relative al periodo Slimane. Insomma, non è rimasto nulla. Al suo posto arriva Anthony Vaccarello, che si è dimesso a sua volta dal ruolo di direttore creativo di Versus Versace.

Marzo 2016 – Massimo Giornetti lascia Ferragamo

Un sodalizio che durava da 16 anni e che non ha una ragione apparente. L’azienda ha dichiarato che questa sarà un’ “opportunità per rivisitare il nostro approccio alla creatività”.

Marzo 2016 – I fratelli Capasa lasciano Costume National

“C’è chi dice che la moda è finita, che vince solo il marketing e che in fondo è tutto un’illusione. Sicuramente non per me, sono e resterò un visionario passionale”  con questa frase Ennio Capasa si è congedato dal ruolo di direttore creativo della maison che aveva fondato nel 1986. Si dimette con lui il fratello Carlo, amministratore delegato. L’azienda è stata venduta ad un fondo giapponese Sedquedge, ed è questa la ragione per la quale i due hanno lasciato.

Febbraio 2016 – Stefano Pilati lascia Zegna

Il primo addio eclatante dell’anno è sicuramente questo. Dopo 3 anni come Head of Design, Pilati lascia. Al suo posto, con la carica di direttore creativo, Alessandro Sartori, appena uscito da Berluti.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *