Menu Chiudi

Perovskia: come coltivare e far fiorire la salvia russa nel tuo giardino

Perovskia o Salvia russa
Piante e fiori

Scopri come coltivare la Perovskia, conosciuta anche come “salvia russa”, una pianta perenne che arricchirà il tuo giardino con il suo profumo e la sua bellezza. Impara i segreti per farla fiorire al meglio e come abbinarla.


La Perovskia è una pianta erbacea perenne che non può mancare nel tuo giardino se ami le piante aromatiche e decorative. Conosciuta anche come “salvia russa”, questa pianta si distingue per fogliame argenteo e le spighe floreali color lavanda.

Le caratteristiche della Perovskia

La Perovskia, originaria dell’Asia, è una pianta che cresce in ambienti aridi e assolati, anche ad altitudini elevate. È ideale per creare siepi o per essere coltivata come esemplare singolo. L’arbusto legnoso può raggiungere un’altezza di 120 cm. Le foglie hannoun colore grigio argenteo ed emanano un intenso profumo identico a quello della salvia comune. Fiorisce in estate, producendo eleganti spighe color lavanda.


La Perovskia appartiene alla famiglia delle Lamiaceae e comprende nove specie principali. La più diffusa è la Perovskia atriplicifolia, apprezzata per la sua abbondante fioritura e il fogliame profumato. Altre specie includono la Perovskia abrotanoides, molto diffusa in Iran e la varietà scrophulariifolia, resistente alla siccità e al gelo. Queste piante sono apprezzate non solo per la loro bellezza ma anche per le loro proprietà aromatiche e medicinali.

Come coltivare la Perovskia nel tuo giardino o in vaso

Coltivare la Perovskia è relativamente semplice, sia in vaso che in piena terra. La pianta richiede un terreno ben drenato e una posizione soleggiata. Non teme il freddo e può tollerare lunghi periodi di siccità.

Per coltivare la Perovskia in vaso, scegli un contenitore di media grandezza che permetta lo sviluppo delle radici e della parte aerea. Il substrato deve essere un miscuglio di torba e sabbia o perlite. Predilige la posizione in pieno sole ma occorre annaffiare regolarmente, lasciando asciugare completamente il terreno tra un’annaffiatura e l’altra. È importante evitare di bagnare il fogliame e le infiorescenze per prevenire malattie fungine. Il rinvaso si effettua in primavera quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio.


In piena terra, la Perovskia va messa a dimora in un luogo soleggiato dove possa ricevere almeno 4-6 ore di sole al giorno. Prima di piantare, migliora il drenaggio del terreno aggiungendo sabbia o ghiaia e assicurati che il colletto della pianta sia leggermente sopra il livello del terreno. Dopo la messa a dimora, è sufficiente bagnare moderatamente la pianta. È una pianta resiliente e non richiede particolari cure.

Principali specie di Perovskia

La Perovskia atriplicifolia è la specie più diffusa e apprezzata. Raggiunge un’altezza di 1,2 metri e ha foglie ovate, profondamente incise, di un bel colore grigio-verde. Fiorisce abbondantemente dalla fine dell’estate fino al primo autunno, producendo piccoli fiori tubolari viola-azzurri che attirano api e farfalle. La Perovskia atriplicifolia può essere abbinata a piante con fioriture vivaci o aromatiche per creare contrasti cromatici affascinanti.


La Perovskia abrotanoides è arbusto perenne vigoroso e deciduo che può raggiungere un metro e mezzo di altezza. Ha fusti legnosi e foglie bipennate, lunghe fino a 10 centimetri, di colore verde o grigio-argento, intensamente profumate. Produce infiorescenze composte da piccoli fiori tubolari azzurro-violetto a metà estate. Nella medicina tradizionale iraniana, è utilizzata come antisettico, antireumatico, antinfiammatorio e antimicrobico.

La Perovskia scrophulariifolia è un arbusto che cresce fino a un metro di altezza. È caratterizzato da foglie grigioverdi molto aromatiche e produce fiori blu chiaro raccolti in spighe terminali da giugno a settembre. È originaria delle aree semidesertiche dell’Asia centrale ed è particolarmente resistente alla siccità e al gelo.


Consigli per la coltivazione

Per ottenere il massimo dalla tua Perovskia, segui questi consigli di coltivazione. La pianta è ideale per la coltivazione sia in piena terra che in vaso, richiedendo poche cure ma alcune attenzioni specifiche.

  • Posizione soleggiata: la Perovskia ama il sole e necessita di almeno 4-6 ore di luce solare diretta al giorno.
  • Terreno ben drenato: Predilige terreni calcarei o sabbiosi. Migliora il drenaggio del terreno aggiungendo sabbia o ghiaia, soprattutto se coltivata in vaso.
  • Annaffiatura moderata: Non ha bisogno di annaffiature frequenti. In primavera sono sufficienti le piogge, mentre in estate può necessitare di interventi sporadici, specialmente durante periodi siccitosi.
  • Potatura annuale: Per mantenere la pianta compatta e senza vuoti, potala fino a 15-20 cm dal terreno in gennaio-febbraio. Questo favorirà una crescita vigorosa in primavera.
  • Protezione invernale: Anche se resistente al gelo, in caso di inverni rigidi proteggi l’apparato radicale con una pacciamatura di paglia per evitare danni alle radici.

Abbinamenti con la “salvia russa”

La Perovskia si presta a meravigliosi abbinamenti con altre piante nel giardino. Puoi creare affascinanti contrasti di colore e mix aromatici per un giardino sempre interessante e profumato.

  • Rose cremisi: L’abbinamento con rose dai fiori cremisi crea un contrasto visivo affascinante.
  • Iris bianche: Queste piante completano la Perovskia con il loro elegante fogliame e fiori candidi.
  • Anemone giapponese: Per aiuole miste, l’Anemone giapponese aggiunge un tocco delicato e romantico.
  • Graminacee: Piante come la Stipa tenuissima si abbinano bene alla Perovskia, creando movimento e leggerezza.
Anemoni da abbinare alla Perovskia
Anemone

In sintesi, la Perovskia è una pianta versatile, resistente e decorativa che può arricchire il tuo giardino. Segui i nostri consigli per la coltivazione e goditi la bellezza e l’aroma della “salvia russa” nella tua oasi verde.

foto © stock.adobe


Segui The Wardrobe su


Articoli Correlati